Corso per volontari sulle DIPENDENZE da alcool e sostanze stupefacenti

Martedì 7 ottobre, serata di presentazione del progetto proposto dal “Drop in”

Il “Drop In” di Biella, progetto del Dipartimento Patologia delle Dipendenze dell’ASL BI, attivo sul territorio dal 2003 e realizzato in collaborazione con il Consorzio Orizzonti 2000,propone un percorso di formazione per Volontari sul tema delle dipendenze da alcol e da sostanze stupefacenti che permetterà, a chi lo desidera, di avvicinarsi e dare il proprio contributo in questo ambito specifico.

Durante lo svolgimento del corso, che avrà, una durata complessiva di trenta ore e che si terrà presso la sede della Cooperativa ANTEO di Biella (in via Piacenza, 11 a Biella), saranno presi in esame argomenti che vanno dalla conoscenza delle sostanze psicoattive, all’importanza della relazione di aiuto, dell’ascolto e del ruolo del Volontariato.
L’iniziativa formativa, organizzata in collaborazione con ASL BI e Cooperativa ANTEO, è stata presentata dettagliatamente martedì 7 ottobre 2014, alle ore 20.30, proprio nella sede della Cooperativa.
Le dipendenze da sostanze psicoattive sono argomento tanto complesso quanto controverso, spesso strumentalizzato e che, in alcuni casi, ha prestato il fianco a derive ideologiche. In questi ultimi anni, questo tema è stato poco affrontato e quasi esclusivamente, in termini sensazionalistici.

Sul territorio biellese l’incidenza del fenomeno si traduce in dati non trascurabili: nel 2013 sono state 1.050 le persone seguite dal Dipartimento Patologia delle Dipendenze dell’ASL BI: 671 a Biella e 379 a Cossato.
Da studi effettuati a livello europeo è stato stabilito che, generalmente, tra le persone che fanno uso di sostanze stupefacenti, circa due terzi non accedono ai Servizi di cura e riabilitazione. Da ciò si può comprendere l’entità del fenomeno a livello locale.

I Servizi di riduzione del danno, come le “Unità di Strada” ed i “Drop In”, sono nati proprio con l’obiettivo di “agganciare” le persone che non hanno deciso di intraprendere un percorso di cambiamento degli stili di vita, in modo da rappresentare una efficace risposta:

  • sia dal punto di vista della tutela della salute con la distribuzione di materiale sterile (siringhe monouso e preservativi)
  • sia dell’accoglienza e dell’ascolto, diventando “ponte” tra la strada ed i Servizi presenti sul Territorio quali ASL, Servizi Sociali, Volontariato.

Il “Drop In” di Biella offre accoglienza, supporto educativo e la possibilità di rispondere a bisogni primari (quali utilizzare il servizio doccia e lavanderia) alle persone che si trovano in condizioni di marginalità e che spesso vivono il disagio legato alla tossicodipendenza in solitudine, con una Rete di rapporti sociali che non riesce a supportarli. Il Servizio ha registrato nel 2013 un totale di 4.790 contatti (4.352 maschi e 438 femmine). In linea generale, le richieste di ascolto e counselling (544 nel 2013) riguardano principalmente:

  • difficoltà relazionali e familiari
  • problemi lavorativi
  • patologie sanitarie
  • uso di sostanze
  • aspetti legali.

L’età media di coloro che hanno utilizzato il Servizio “Drop In” è all’incirca di 35 anni; i percorsi di cura sono, tuttavia, accompagnati da momenti di “ricaduta”, dove diventa fondamentale il prendersi cura della persona sia dal punto di vista sociale sia sanitario, per evitare ulteriori peggioramenti e garantire la tutela della salute anche in un momento di difficoltà estrema.

Chiunque abbia un problema di tossicodipendenza personale o familiare può dunque accedere al “Drop in”, con sede in via Ivrea, 20 a Biella,  dal martedì al venerdì dalle ore 13.00 alle 17.00, senza necessità di appuntamento, e trovare Professionisti in grado di fornire informazioni su:

  • sostanze stupefacenti
  • rischi derivanti dal loro utilizzo
  • Servizi Socio-sanitari presenti sul Territorio.

Con la proposta di un corso formativo rivolto ai Volontari, lo scopo è dunque quello di rinforzare ulteriormente questa Rete di aiuti alle persone con dipendenze.

Per tutti coloro che intendano diventare Volontari nell’ambito delle tossicodipendenze e avere maggiori informazioni sul percorso formativo che ASL BI, “Drop In” e Cooperativa ANTEO propongono, oltre a partecipare alla serata del 7 ottobre, è possibile contattare il numero telefonico 015 8492553 (dalle ore 13.00 alle 17.00, dal martedì al venerdì) od il numero 347 0119229.
In alternativa, scrivere all’indirizzo di posta elettronica: dropinbiella@yahoo.it , come si legge sul Comunicato Stampa trasmesso dalla Struttura Semplice Pubbliche Relazioni, Accessibilità e Comunicazione della nostra Azienda Sanitaria Locale.

{phocadownload view=file|id=281|text=Locandina Drop In|target=s}

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
  • Condividi

Commenti

Azienda sanitaria locale Biella. P.IVA 01810260024 - ©2017 All Rights Reserved

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi