MEDICINA: dalla Guinea Bissau a Biella per imparare sul campo

Il percorso di due Medici africani al “Degli Infermi”

 

Da sinistra, i dottori Nelson Alfonso Nhacra e Quintino Badam, provenienti dalla Guinea Bissau (Africa Occidentale)

 

Si rinnova anche quest’anno la collaborazione tra l’ASL di Biella e l’Ospedale di Cumura, in Guinea Bissau nell’Africa Occidentale. Nelson Alfonso Nhacra e Quintino Badam sono il ginecologo e l’infettivologo che da lunedì 6 giugno 2016 frequentano per due mesi l’Ospedale “Degli Infermi” per perfezionare la loro formazione.

Un Progetto in cui l’ASL BI crede, reso possibile grazie al sostegno e la collaborazione di più protagonisti. L’iniziativa è stata avviata già l’anno scorso con l’apporto del dottor Francesco Cavallero, Medico veterinario dell’ASL di Biella in qualità di Sindaco di Casalborgone, che aveva risposto all’appello lanciato da padre Armando Cossa, Direttore Sanitario dell’Ospedale africano.
A coordinare tutte le attività logistiche e organizzative è stato il dottor Franco Piunti con la dottoressa Paola Trevisan, mentre la formazione è stata coordinata dal dottor Claudio Pissaia con tutti i suoi collaboratori della Struttura Complessa Anestesia e Rianimazione. Quest’anno viene coinvolto il Servizio di Malattie Infettive.
Prezioso il sostegno della Fondazione “Maria Bonino” di Biella che anche per il 2016 ha scelto di farsi carico interamente delle spese di vitto e alloggio presso l’Ospedale e al Cottolengo, dove i due Medici vengono ospitati durante il soggiorno.

L’obiettivo è quello di offrire a questi professionisti l’opportunità di apprendere quelle tecniche e i metodi di lavoro non ancora sviluppati a Cumura. Una formazione sul campo da poter poi esportare in territori dove l’AIDS continua a mietere vittime e dove la capacità di eseguire un’anestesia e un taglio cesareo può fare la differenza per evitare che i nascituri contraggano l’HIV.

Siamo molto favorevoli – ha detto il Direttore Generale dell’ASL BI, dottor Gianni Bonelliall’attuazione di progetti di questa natura. Crediamo nel valore e nel ruolo che il Nuovo Ospedale può avere come sede di formazione scientifica, anche per iniziative di profilo più internazionale. Questo progetto si inquadra in questa direzione e valorizza al tempo stesso una vocazione culturale e solidale in cui come azienda crediamo fortemente“, come si legge nel Comunicato trasmesso dall’Addetto Stampa della nostra Azienda Sanitaria Locale.

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
  • Condividi

Commenti

Azienda sanitaria locale Biella. P.IVA 01810260024 - ©2017 All Rights Reserved

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi