Il MAESTRO DI SCI colpito da INFARTO sulle piste di Bielmonte sta meglio e RINGRAZIA tutti i suoi soccorritori

La catena dei soccorsi, dal Territorio all’Ospedale, ha funzionato perfettamente

 

 Ambulanza in arrivo al Pronto Soccorso dell’Ospedale degli Infermi dell’ASL di Biella

 

F_news_sci_baldin_2017.jpg

Sta bene Marco Baldìn (nella foto tratta dal Sito Internet della Scuola Italiana Sci Bielmonte – Oasi Zegna), il maestro di sci che domenica 12 febbraio 2017, mentre si trovava a Bielmonte, ha avuto un infarto sulle piste.
Adesso dal suo letto ospedaliero, nel Reparto di Unità Intensiva Coronorica dell’Ospedale dell’ASL di Biella ci tiene a voler esprimere a gran voce il suo grazie. Un grazie immenso che va a tutti coloro che sono intervenuti in quei momenti drammatici.

Il 65enne si è sentito male in una domenica come tante, una di quelle che spesso trascorreva insieme ai suo bambini, i piccoli tra i 5 e 13 anni a cui ama insegnare a sciare. Perché essere un maestro di sci per lui è una passione. Lui, da sempre orgoglioso di far parte della Scuola Italiana Sci di Bielmonte – Oasi Zegna, di quei momenti drammatici ricorda poco o nulla. “Per fortuna – come ha sottolineato Marco Baldinlì vicino ci sono stati veri angeli, nello spirito e nelle capacità, perché forti e professionali“.

Mi hanno detto – racconta il signor Baldin ancora un po’ provato – che quando mi sono accasciato un mio collega ha iniziato a praticare il massaggio cardiaco; mi dicono che lo ha fatto per venti minuti perché il mio cuore si era arrestato. Poi sono subito intervenuti i ragazzi del Soccorso Alpino e tra loro c’era anche un Medico rianimatore; sono stato defibrillato per ben due volte. Nel frattempo c’è stato l’arrivo tempestivo dell’elisoccorso del 118; da Bielmonte sono stato portato in Ospedale e qui subito sottoposto alla procedura di angioplastica. Tutta la catena dei soccorsi, dal Territorio all’Ospedale, ha funzionato perfettamente. Penso che GRAZIE, anche se è una parola semplice, sia anche quella più efficace per esprimere ciò che provo in questo momento. Spero di poter tornare presto alla mia vita e ai miei bambini. Se potrò farlo sarà solo grazie a tutti coloro che mi hanno aiutato“, come si legge nel Comunicato trasmesso dall’Addetto Stampa della nostra Azienda Sanitaria Locale.

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
  • Condividi

Commenti

Azienda sanitaria locale Biella. P.IVA 01810260024 - ©2017 All Rights Reserved

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi