ICCN 2018: sabato 26 maggio a Torino la conclusione della Conferenza Internazionale di Neonatologia Clinica

Le sfide e i trattamenti moderni per gestire il neonato critico

Immagine tratta dalla locandina

Da mercoledì 23 fino a sabato 26 maggio 2018 presso il Centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino –  si è tenuta l’edizione numero 7 della International Conference on Clinical Neonatology, Conferenza Internazionale di Neonatologia Clinica promossa e organizzata dal Comitato Scientifico della Fondazione Crescere Insieme Al Sant’Anna Onlus.

Presidente del Congresso è stato il neo Direttore della Pediatria dell’ASL di Biella, il dottor Paolo Manzoni (nella foto).
Un’occasione di confronto scientifico di estrema rilevanza che ha visto la partecipazione di professionisti provenienti da differenti Paesi.
Dopo l’ultimo incontro di settembre 2016, l’appuntamento con ICCN, dunque, si è rinnovato nel 2018 con il proposito di illustrare le nuove sfide e i cambiamenti che la Medicina moderna può oggi offrire nel trattamento dei neonati critici.
Tra i temi oggetto di confronto e approfondimento:

  • le ultime novità sull’ipotermia nel neonato prematuro
  • le caratteristiche determinanti di un lavoro di squadra in terapia intensiva
  • la neuroprotezione
  • l’importanza sempre più rilevante del sistema NIDCAP, che contempla la vicinanza e la presenza della famiglia come strumento per condurre il piccolo paziente verso un recupero più rapido delle condizioni vitali.

Con i diversi Relatori che sono intervenuti, c’è stato spazio per approfondire anche ambiti di ricerca che vedono nuovi paradigmi e nuovi approcci per la gestione delle insufficienze respiratorie. Quali le strategie da adottare? Quali i punti di forza dei metodi tradizionali e quali, invece, i benefici derivanti da tecniche diverse sperimentate più recentemente?

Ci sono molte ragioni per cui questo nuovo Congresso ICCN 2018 rappresenta un appuntamento da non perdere – sottolinea il dottor Paolo Manzoni nella presentazione dell’evento -. Di certo lo spessore culturale e scientifico dei Relatori che intervergono rappresenta un valore aggiunto: perché consente di “intessere” un network con i principali esperti del settore, alimentando il dibattito e la condivisione anche su quei temi più controversi che impattano ogni giorno sulla nostra attività clinica quotidiana”, come si legge nel Comunicato trasmesso dall’Addetto Stampa della nostra Azienda Sanitaria Locale.

[Voti: 1    Media Voto: 1/5]
  • Condividi

Commenti

Azienda sanitaria locale Biella. P.IVA 01810260024 - ©2017 All Rights Reserved

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi