Qualità percepita: trend positivo dei dati 2019 per l’ASL BI

Un riconoscimento alla professionalità e all’impegno dei Medici e degli Operatori Sanitari dell’ASL BI

Uno scorcio esterno dell’Ospedale dell’ASL di Biella a Ponderano

12.180 sono i questionari restituiti sulla qualità percepita da parte dei cittadini nel corso del 2019. I risultati presentano complessivamente un trend in crescita in termini positivi rispetto al 2018 e riguardano in modo particolare i reparti di degenza, con oltre 7.500 questionari, valorizzando l’impegno e la competenza espressa dal Personale dell’Azienda Sanitaria biellese. Cresce l’apprezzamento degli Utenti per:

  • la professionalità e la disponibilità del Personale medico che si attesta tra il 97% e il 98% (abbastanza  e molto soddisfatti)
  • la professionalità e la capacità di tranquillizzare e l’ascolto da parte del Personale infermieristico e OSS (Operatori Socio Sanitari): dati che sfiorano il 98% e in alcuni casi raggiungono il 99%.

In alcuni casi l’incremento rispetto al 2018 è anche di 5 punti  e questo aumento trova conferma anche nel dato riferito alla soddisfazione generale per le cure ricevute. Abbastanza o molto soddisfatti si dichiarano i cittadini anche in merito al rispetto della privacy (99%) e dell’intimità e del pudore (96%) e sulla capacità del Personale di fornire risposte chiare ed esaurienti (98%); si attesta al 91% la soddisfazione sulla qualità degli alimenti e al 96% quella per la pulizia dei bagni. Per quanto riguarda l’attività ambulatoriale, i dati sono buoni nell’ambito della Radioterapia, Radiologia e Medicina Nucleare, nonché per le attività del Dipartimento di Prevenzione, ma ci sono margini di miglioramento per quanto riguarda l’accesso ai servizi ambulatoriali delle Piastre ospedaliere, su cui attualmente l’ASL BI si sta concentrando per migliorare l’organizzazione, anche in riferimento alla ripresa delle attività dopo l’emergenza che pone sfide, anche dal punto di vista logistico ed organizzativo, molto impegnative.

L’incremento della soddisfazione è stato registrato in modo particolare nell’ambito delle degenze e  per i professionisti dell’Azienda Sanitaria di Biella – commenta il Commissario, avvocato Diego Poggio – è sicuramente un riconoscimento importante. Certamente non prendiamo questi dati come un punto di arrivo ma al contrario come base di partenza e un incoraggiamento importante per lavorare con determinazione sugli aspetti che ancora necessitano di essere migliorati e che in questa fase attuale così delicata non mancano. I Dati si riferiscono, infatti, allo scorso anno e sono stati elaborati appena prima dell’Emergenza COVID-19, che ha comportato un grosso dispendio di energie e di impegno per tutto il Personale, con cui colgo l’occasione per complimentarmi e ringraziare per questo risultato che premia il loro lavoro. Voglio ricordare che i riscontri che i nostri cittadini ci forniscono quotidianamente attraverso il nostro URP sono fondamentali, perché anche quando negativi ci aiutano ad intervenire in tempo per migliorare il servizio laddove è necessario”.

L’attività di rilevazione della qualità percepita dell’ASL BI proseguirà nel corso del 2020 sia in àmbito ambulatoriale che di ricovero e invitiamo pertanto i cittadini ad utilizzare i questionari come uno strumento di collaborazione con la nostra Azienda Sanitaria per contribuire a migliorare il Servizio Sanitario biellese, come si legge nel Comunicato Stampa trasmesso giovedì 23 luglio 2020 dalla nostra ASL.

È disponibile in allegato il report che sintetizza i risultati riferiti all’anno 2019, con un raffronto con i due anni precedenti.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati

File Descrizione Aggiunto in data
pdf risultati_qualita_percepita_2019 16 Luglio 2020 10:50
  • Condividi

Commenti

Azienda sanitaria locale Biella. P.IVA 01810260024 - ©2017 All Rights Reserved