Psicologia Ospedaliera

Psicologia Clinica Ospedaliera Malattie ad alto carico emotivo

Le malattie croniche costituiscono la principale causa di morte quasi in tutto il mondo. Si tratta di un ampio gruppo di malattie, che comprende :cardiopatie, ictus, tumori, diabete, malattie respiratorie, malattie neurologiche e neurodegenerative, disturbi muscolo-scheletrici, possono anche essere di origine virale, come AIDS ed l'epatite, ecc.

Le malattie croniche si caratterizzano per il fatto di presentare sintomi che perdurano nel tempo, talvolta in maniera costante e altre con fasi di remissione parziale e di riacutizzazione.

Il cambiamento

I pazienti affetti da malattie mediche maggiori subiscono un enorme cambiamento nella loro percezione di sé, del ruolo all’interno della famiglia e della società, e in generale, nella qualità della vita. L’inizio di un
percorso di cura stabile e continuativo nel tempo, come una chemioterapia o la dialisi, modifica le abitudini personali e familiari ed è fonte di numerosi stress. Tra questi, le difficoltà fisiche correlate al trattamento, il disagio causato dalle restrizioni alimentari e l’impatto sulla vita sociale e sessuale, tutti fattori che condizionano la persona a livello psicologico, sociale, familiare e lavorativo.

La famiglia

Bisogna considerare, infatti, che anche i familiari risentono del disagio psicologico del paziente e devono adattarsi alle mutate condizioni di vita e ai ritmi imposti dalla malattia e dal trattamento. Quindi, sul piano emotivo e relazionale, sia i pazienti che i familiari o il/la partner sperimentano forti disagi dovuti alla necessità di cambiare in maniera drastica lo stile di vita. L’obiettivo, per tutti, è l’adattamento alla nuova realtà, stabilendo una condizione di equilibrio ed riduzione del conflitto.

Aspetti psicologici

Le principali cause di disagio psicologico nei pazienti con malattie croniche sono: il senso di perdita della funzionalità del proprio corpo, la dipendenza dalla terapia, dagli operatori medici e dai familiari, il senso di rabbia e frustrazione, la paura e l’angoscia legata alla perdita di controllo sulla propria vita. Il disagio psicologico spesso implica problemi nel mantenere una adeguata collaborazione al trattamento (ad esempio, attenersi alle indicazioni mediche) e nell’adattarsi alla nuova situazione conservando un accettabile livello di qualità di vita; tutto ciò può portare all’insorgenza di ansia, depressione e disturbi dell’adattamento.

Il sostegno psicologico e la psicoterapia

Attraverso un percorso di sostegno psicologico il paziente può migliorare la capacità di reagire a situazioni stressanti, la qualità delle relazioni affettive e dell’adattamento alla malattia. Si migliora, infatti, l’attitudine e l’aderenza alle prescrizioni terapeutiche e si promuove una migliore relazione con lo staff medico. Un altro vantaggio, da non trascurare, è l’alleggerimento del carico emotivo dei familiari e dei partner, che diventano così una delle risorse a disposizione del paziente, ma non l’unica, per il suo sostegno emotivo. Una terapia psicologica  può aiutare significativamente il paziente e/o i familiari   ad esprimere il proprio disagio con modalità
più funzionali, ridurre la sintomatologia-ansioso depressiva, fronteggiare i cambiamenti del corpo, dell’identità, le eventuali difficoltà relazionali e sessuali e sentire di avere un ruolo più attivo migliorando la qualità di vita. Permette, in particolare, la creazione di nuove modalità di organizzare l’esperienza della malattia per un funzionale adattamento alle nuove condizioni della vita.

La qualità di vita dipende, infatti, dalle capacità di reagire a situazioni stressanti (coping), di poter modulare il disagio, l’ansia, sviluppando un senso di padronanza (self-efficacy).

Il servizio di Psicologia Clinica Ospedaliera dell’ASLBi ha la finalità di rispondere ai bisogni di salute psicologica dei pazienti che hanno ricevuto una diagnosi di malattia organica cronica – cardiopatici, oncologici, dializzati, ematologici , diabetici, trapiantati, ecc.

Si occupa di promozione alla salute attraverso corretti stili di vita, alla prevenzione dell’insorgenza di disturbi psicologici secondari alle malattie organiche, alla cura ed alla riabilitazione del disagio psicologico .

Staff

Responsabile
Tempia Valenta Patrizia
Psicologo
Rossi Roberta
Psicologo

Modalità di accesso
Attività ambulatoriale

Azienda sanitaria locale Biella. P.IVA 01810260024 - ©2017 All Rights Reserved

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi