Sportello di AscoltoDa sinistra, Domenica Giuseppa Sapienza, Direttore Uffici e Cancelleria; Paolo Garavana, Direttore Amministrativo ASL BI; Albina Rispoli, Referente aziendale per il servizio; Mario Sanò, Direttore Generale ASL BI; Teresa Angela Camelio, Procuratore della Repubblica del Tribunale di Biella e Maria Valvo, Rappresentante sindacale in occasione della Conferenza Stampa per la firma del Protocollo per lo Sportello di Ascolto per il Benessere Organizzativo sul luogo di lavoro, nella mattinata di venerdì 5 novembre 2021
Sportello di Ascolto
La firma del Protocollo da parte del Direttore Generale ASL BI, dottor Mario Sanò e del Procuratore della Repubblica del Tribunale di Biella, dottoressa Teresa Angela Camelio, venerdì 5 novembre 2021

Procura della Repubblica del Tribunale di Biella e ASL BI hanno siglato nella mattinata di venerdì 5 novembre 2021 un importante Protocollo a tutela del benessere dei lavoratori. Le parti hanno infatti deciso di attivare lo Sportello di Ascolto per il Benessere organizzativo sul luogo di lavoro: si tratta di uno spazio di ascolto dedicato, che garantirà un supporto al Personale di Magistratura, anche onoraria, e a quello Amministrativo della Procura della Repubblica di Biella.
L’attuazione del servizio rappresenta la prima esperienza a livello nazionale di questo tipo,

nel solco dell’orientamento generale a livello europeo nel promuovere iniziative volte a favorire le migliori condizioni negli ambienti lavorativi.
Si tratta di un genere di Sportello già attivo all’interno della Medicina del Lavoro dell’ASL BI, che da tempo ha in carico il Personale della Procura per gli aspetti di competenza.

La Referente aziendale ASL BI per il servizio sarà la dottoressa Albina Rispoli, psichiatra psicoterapeuta in forza alla Struttura Semplice (SS) Medicina del Lavoro.

Sportello di Ascolto
Da sinistra, il Procuratore della Repubblica del Tribunale di Biella, dottoressa Teresa Angela Camelio e la Referente aziendale ASL BI per lo Sportello, dottoressa Albina Rispoli

L’accesso da parte dell’utenza potrà avvenire su invio del Medico Competente che durante la visita di idoneità ravveda la necessità di un supporto per il lavoratore, oppure da parte dello stesso operatore con richiesta diretta.

Cos’è uno Sportello di Ascolto
All’interno della Pubblica Amministrazione in ambito nazionale, gli Sportelli di Ascolto hanno preso avvio nel 2008 come uno strumento indicato dalla Linea di attività sul Benessere Organizzativo al fine di stimolare azioni di miglioramento organizzativo. Per “Benessere Organizzativo” si intende la capacità di un’organizzazione di essere non solo efficace e produttiva, ma anche di crescere e svilupparsi assicurando un adeguato grado di benessere fisico e psicologico dei propri lavoratori, in ambito familiare e lavorativo.
Dal giugno 2009 all’interno della Medicina del Lavoro ASL BI è stato attivato lo Sportello di Ascolto per il Benessere negli ambienti di lavoro, che offre supporto a singoli e gruppi di lavoratori, come riportato nel Comunicato Stampa congiunto trasmesso dalla nostra Azienda Sanitaria Locale.