Descrizione del servizio/prestazione

OPUSCOLI DESTINATO AGLI UTENTI


Le Unità Multidisciplinari di Valutazione della Disabilità sono commissioni tecniche che hanno il compito di valutare i progetti individuali di presa in carico delle persone con disabilità (dalla nascita ai 64 anni), che necessitano di interventi socio-sanitari integrati.

Non si tratta solo d’inserimento in strutture residenziali e diurne, ma anche di interventi territoriali e domiciliari.

Le U.V.M.D. operano in base a linee guida regionali che hanno lo scopo di garantire uniformità di valutazione e di trattamento a tutti i cittadini disabili (si veda: D.G.R. 29 Marzo 2010, n. 26-13680).

Per il territorio dell’ASL BI, gli operatori che compongono l’U.M.V.D. sono dell’ASL stessa e dei Consorzi IRIS e CISSABO. In particolare:

  • medico specialista neuropsichiatra;
  • infermiera;
  • assistente sociale;
  • educatore professionale;
  • personale amministrativo per la segreteria.

Nel caso di valutazioni riguardanti soggetti in età evolutiva, l’U.M.V.D. con specifica composizione prende la  denominazione di U.M.V.D. Minori.

Per il percorso relativo al diritto all’educazione, istruzione e formazione professionale degli alunni con disabilità e con esigenze educative speciali, è prevista una presa in carico integrata tra ASL, Enti gestori delle funzioni socio assistenziali, istituzioni scolastiche ed Enti di formazione professionale (Si vedano: D.G.R. n. 34-13176 del 1 febbraio 2010 e Assistenza specialistica ad alunni con disabilità). L’accesso a quest’ultimo percorso avviene attraverso il Servizio di N.P.I.

Il sistema di valutazione dei progetti per le persone anziane è illustrato nella seguente scheda del Prontuario: UVG Unità di Valutazione Geriatrica.

Prestazione

di tipo integrato

 

Comuni su cui è attivo il servizio/prestazione

Andorno Micca • Benna • Biella • Bioglio • Borriana • Brusnengo • Callabiana • Camandona • Camburzano • Campiglia Cervo • Candelo • Casapinta • Castelletto Cervo • Cavaglià • Cerrione • Cossato • Curino • Donato • Dorzano • Gaglianico • Graglia • Lessona • Magnano • Massazza • Masserano • Mezzana Mortigliengo • Miagliano • Mongrando • Mottalciata • Muzzano • Netro • Occhieppo Inferiore • Occhieppo Superiore • Pettinengo • Piatto • Piedicavallo • Pollone • Ponderano • Pralungo • Quaregna Cerreto • Ronco Biellese • Roppolo • Rosazza • Sagliano Micca • Sala Biellese • Salussola • Sandigliano • Sordevolo • Strona • Tavigliano • Ternengo • Tollegno • Torrazzo • Valdengo • Valdilana • Vallanzengo • Valle San Nicolao • Veglio • Verrone • Vigliano Biellese • Villa Del Bosco • Villanova Biellese • Viverone • Zimone • Zubiena • Zumaglia

 

Destinatari del servizio

Persone minori o adulte con disabilità con attestazione di gravità ai sensi della Legge 104 del 1992.

Requisiti

  • I destinatari devono avere la seguente età: fino a 64 anni
  • Hanno accesso alla prestazione/servizio i cittadini con una percentuale d’invalidità di: per l’erogazione del servizio non è necessario il riconoscimento d’invalidità civile
  • Possono accedere alla prestazione/servizio le persone di cittadinanza: italiana, comunitaria ed extracomunitaria

Altri requisiti: nessuno

 

Iter di accesso al servizio

Per dare il via all’istruttoria della domanda di valutazione U.M.V.D. è necessario rivolgersi :

1. all’Assistente Sociale territoriale del prorio Comune di residenza (vedi: Elenco assistenti sociali)

2. allo Sportello Unico Socio Sanitario presso l’Ospedale di Ponderano nei seguenti orari:

    • lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 10 alle 12
    • martedì e giovedì, dalle 8 alle 10

Telefono: 015 15159193

La domanda dà l’avvio al percorso di valutazione dei bisogni socio sanitari e all’eventuale attivazione di servizi e sostegni.

Attraverso un insieme di passaggi si giunge alla definizione del Progetto Assistenziale Individualizzato (P.A.I.) o del Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.), nel quale il referente educativo e il referente sanitario, in accordo con l’interessato o un suo familiare, propongono gli interventi da attivare.

Documentazione necessaria per l’accesso

Se se ne dispone già, è opportuno portare con sé il verbale di riconoscimento d’Invalidità civile e comunque la documentazione sanitaria utile alla valutazione.

Per quanto riguarda l’ISEE, la presentazione non è obbligatoria. In caso di progetto domiciliare, in un secondo momento sarà invece obbligatorio presentare l’ISEE.

 

Costo del servizio/prestazione

Sempre gratuito

Altre indicazioni sul costo

La valutazione è gratuita; eventuali servizi non strettamente sanitari previsti da un Progetto Individualizzato possono comportare la partecipazione alla spesa in base al reddito ISEE della persona.

 

Erogatore del servizio/prestazione

Servizio Sanitario Nazionale insieme a Enti locali gestori dei servizi socio-assistenziali.

 

Riferimenti utili

  • Dipartimento Materno Infantile ASL BI
    Struttura Complessa (SC) Neuropsichiatria Infantile

Biella
Sede Ex INAIL Via Caraccio, 24 Biella (BI)

Primo Piano

Telefono: 01515159365

Cossato
Poliambulatorio di Cossato – Via Pier Maffei, 59 Cossato (BI)

Primo Piano

Telefono: 01515159448

  • Area Disabili Consorzio IRIS 
    Via Losana, 10 Biella (BI)

Telefono: 015 8352420
E-mail: disabili@consorzioiris.net

  • Area Integrativa CISSABO – Dott. Francesco Garzetti
    Via Mazzini, 2/m Cossato (BI)

Telefono: 015 9899623
E-mail: f.garzetti@cissabo.org