psichiatriaImmagine relativa al servizio di Telemedicina per il sostegno psicologico

La Struttura Complessa (SC) Psichiatria dell’ASL BI mette a disposizione della cittadinanza un supporto legato al prolungarsi dell’emergenza COVID-19. Giovedì 13 gennaio 2022 è stato infatti attivato il servizio di Telemedicina per sostegno psicologico, rivolto agli adulti residenti sul territorio dell’Azienda Sanitaria biellese, dedicato alla gestione delle conseguenze della pandemia.

Il servizio di Telemedicina, condotto da Psicologi-psicoterapeuti della nostra ASL, è dedicato a interventi di sostegno psicologico finalizzati a prevenire e/o contenere l’insorgenza di disturbi d’ansia, depressione e stress post-traumatico conseguenti a condizioni di stress e disagio psicologico derivanti dal perdurare dell’emergenza pandemica; ciò anche per garantire adeguata e tempestiva assistenza alla cittadinanza nonostante la momentanea riorganizzazione delle attività sanitarie ambulatoriale dovuta proprio al contenimento del contagio.

Il servizio si svolge tramite linea telefonica, chiamando il numero 3346641641, dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 09.00-13.00.

In caso di necessità, il servizio prevede inoltre la consulenza di un Medico Psichiatra o di un Assistente sociale.
In aggiunta, le USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) e i Medici di Medicina Generale (MMG) potranno indirizzare al servizio i propri assistiti sul Territorio secondo criteri di valutazione concordati dei singoli casi.

psichiatria
Il dottor Roberto Merli, Direttore della SC Psichiatria

Le condizioni di stress e disagio psicologico collegate al perdurare dell’emergenza pandemica stanno nuovamente creando le condizioni per l’insorgenza di disturbi d’ansia, di depressione e di stress post-traumatico nella popolazione – spiega il dottor Roberto Merli, Direttore della SC Psichiatria ASL BI –.

Come già fatto in precedenza, la Psichiatria della nostra ASL si è organizzata per mettere a disposizione un servizio telefonico di Telemedicina, condotto da Psicologi-psicoterapeuti per interventi di sostegno psicologico integrati, in caso di bisogno, anche da consulenze di un Medico Psichiatra e/o di un Assistente sociale”.

Tale servizio sarà a disposizione anche del Personale sanitario territoriale, come USCA e Medici di Medicina Generale, impegnato nella cura di questa popolazione – aggiunge il dottor Roberto Merli –. Il Personale sanitario potrà informare i pazienti sulla possibilità di chiamare questo servizio, oltre a consultare telefonicamente lo Psicologo per gli aiuti del caso”, come riportato nel Comunicato Stampa trasmesso dalla nostra Azienda Sanitaria Locale.